Memoria scientiae 2021

Primordia rerum. Memorie dell’antico nella scienza moderna e contemporanea

Il racconto che fa Primo Levi della propria convivenza con la chimica, in opere come Il sistema periodico, è fitto di citazioni del De rerum natura e di altri autori e pensatori antichi. L’origine della specie di Darwin inizia con un esergo in cui si cita Aristotele, che cita a sua volta Empedocle. Lucrezio ha fatto parte del bagaglio culturale di Lavoisier, e la chimica contemporanea è figlia delle esperienze degli alchimisti antichi più di quanto i manuali scolastici non vogliano ammettere. La storia della scienza moderna e contemporanea è anche una storia di ricezione dell’antico. A partire da alcuni esempi chiave, tasselli di questa storia saranno raccontati nel corso di Memoria scientiae 2021.

Tutti gli incontri si sono svolti sulla piattaforma Microsoft Teams dell’Università degli Studi di Palermo.

26 febbraio, h. 10.00, Domenico Scarpa (Centro Internazionale di Studi “Primo Levi “– Torino), Potenze future. Primo Levi, la scienza e i classici. Hanno dialogato con il relatore gli studenti della IV D del Liceo Scientifico “S. Cannizzaro” di Palermo, coordinati dai proff. Pietro Li Causi e Maria Di Lorenzo, e gli studenti dei CdS in Lettere, in Italianistica e in Scienze dell’Antichità dell’Università di Palermo, coordinati dalle proff. Rosa Rita Marchese e Ambra Carta. HANDOUT

8 marzo, h. 16.30, Matteo Martelli (Università di Bologna), Antica alchimia in laboratori moderni. Hanno dialogato con il relatore gli studenti della IV N e della III I del Liceo Scientifico “B. Croce” di Palermo, coordinati rispettivamente dai proff. Bianca Parisi e Salvatore Stira.

15 marzo, h. 15.30, Marco Beretta (Università di Bologna), La legge della conservazione della massa tra Lucrezio e Lavoisier. Hanno dialogato con il relatore gli studenti dei CdS in Lettere, Italianistica e Scienze dell’Antichità dell’Università degli Studi di Palermo, coordinati dalle proff. Rosa Rita Marchese e Ambra Carta.

26 marzo, h. 15.30, Franco Giorgianni (Università di Palermo), Darwin e il revival della teoria pangenetica del seme. Hanno dialogato con il relatore gli studenti della III L del Liceo Scientifico “S. Cannizzaro” di Palermo, coordinati dai proff. Francesca Notaro, Pietro Li Causi e Fabio Rubino, e gli studenti di classi III e IV del Liceo Scientifico “T. Gullace Talotta” di Roma e del Liceo Classico “G. De Sanctis” di Roma, coordinati dai proff. Marco Cilione e Walter Fiorentino. HANDOUT

29 marzo, h. 15.30, Marco Cilione (“Sapienza” Università di Roma; Liceo Classico “T. Gullace Talotta” di Roma), Lo spartanismo nel Terzo Reich. Hanno dialogato con il relatore gli studenti della III E del Liceo “T. Gullace Talotta” di Roma, coordinati dalla professoressa Sylvie Bruno. HANDOUT

Comitato organizzatore: Pietro Li Causi (Liceo Scientifico “S. Cannizzaro” – Palermo), Ambra Carta (Dipartimento di Scienze Umanistiche, Università di Palermo), Franco Giorgianni (Dipartimento Culture e Società, Università di Palermo), Rosa Rita Marchese (Dipartimento di Scienze Umanistiche, Università di Palermo).

CLICCA QUI PER SCARICARE LA LOCANDINA

ATTENZIONE!!!

A causa di imprevisti, le date e gli orari della locandina hanno subito cambiamenti. Fare riferimento alla qui presente pagina per il calendario finale.

Contatti
plicausi[at]liceocannizzaropalermo.edu.it memoriascientiae[at]gmail.com